menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incendio distrugge mezzi della "Dedalo ambiente", per gli inquirenti è doloso

Un attentato incendiario sarebbe stato messo a segno nella notte in danno della "Dedalo Ambiente", società che si occupa di raccolta e smaltimento dei rifiuti in alcuni Comuni dell’Agrigentino. Immediato e senza mezzi termini il commento del sindaco palmese Pasquale Amato

Un attentato incendiario sarebbe stato messo a segno nella notte in danno della "Dedalo Ambiente", società che si occupa della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti in alcuni Comuni dell’Agrigentino: quattro autocompattatori sono stati distrutti da un rogo che si è sviluppato nel deposito dei mezzi che si trova in contrada Celona-Rinio, a Palma di Montechiaro.

Le fiamme sono state estinte, dopo diverse ore di lavoro, dalle squadre dei vigili del fuoco di Licata. Pare non esserci alcun dubbio, per carabinieri e polizia, circa la matrice dolosa.

Immediato e senza mezzi termini il commento del sindaco palmese Pasquale Amato, che su Facebook rivolgendosi agli autori del gesto scrive: «Ci sono andati giù pesante, scegliendo di misurarsi non con l'amministrazione, ma con le istituzioni, sia ben chiaro. È una strada che non spunta! Non l'ha spuntata mai nessuno. Cari farabutti, il danno vero purtroppo non si limita alla distruzione di 4 autocompattatori, che non è cosa sa poco, comprati coi soldi dei contribuenti, ma all'arretramemento e diffidenza che ingererà nel mondo esterno, pacifico dei turisti, che ormai nei fine settimana avevamo imparato a portar lavoro nella nostra città! Al lavoro, contiamo nella reazione di riscatto solidale, che il mondo civile, delle persone perbene, dei religiosi saprà dare».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento