menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'incendio che divorò migliaia di mastelli

L'incendio che divorò migliaia di mastelli

Troppi incendi inquietanti, chiesto un comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica

Al prefetto Dario Caputo vengono chieste "stringenti ed incisive iniziative per contrastare e tenere sotto controllo ogni tentativo di mettere in discussione la serena e civile vita di ogni cittadino, riaffermando l'irrinunciabilità a condizioni di legalità"

Incendi e timori. Il sindaco Giuseppe Galanti, il presidente del consiglio comunale Giuseppe Russotto e l'assessore alle Legalità Violetta Callea hanno chiesto al prefetto di Agrigento, Dario Caputo, la convocazione di una riunione del comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica dedicata alla città di Licata. 

Tra gli incendi da ricordare anche quello che ha mandato in fumo una importante parte dell'Archivio dell'ufficio tecnico comunale.

“Non vogliamo e non possiamo rimanere insensibili alle naturali preoccupazioni che ogni cittadino per bene vive in questi giorni in questa nostra martoriata città – si legge nella nota di richiesta di convocazione – . Siamo convinti che ad eventi eccezionali, come quelli che stiamo subendo in questi giorni, debbano seguire azioni repressive oltre che di controllo, eccezionali. Il cittadino di Licata anela vedere la presenza forte e rassicurante dello Stato, in questi momenti”. Al prefetto viene chiesto, di fatto, di intraprendere "stringenti ed incisive iniziative per contrastare e tenere sotto controllo ogni tentativo di mettere in discussione la serena e civile vita di ogni cittadino di Licata e riaffermi l'irrinunciabilità a condizioni di legalità vissuta quotidianamente”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento