rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
L'iniziativa

Parco Livatino, dopo il rinvio per il maltempo è tutto pronto per l’inaugurazione

La cerimonia si svolgerà il 17 maggio alla presenza delle autorità civili e militari

Era stata inizialmente programmata il 9 maggio, ma le forti piogge che si sono verificate il giorno prima hanno costretto il Co.N.Al.Pa, Coordinamento nazionale alberi e paesaggio, a rinviare la cerimonia inaugurale. Ora è tutto pronto per il taglio del nastro al Parco Livatino di contrada Gasena.

Appuntamento il 17 maggio alle 10 alla presenza delle forze armate e di polizia, degli enti dello Stato, dell’arcivescovo di Agrigento delle autorità civili e militari della provincia di Agrigento. Prevista anche la partecipazione degli agenti di polizia in pensione Mario Scalavino e Corrado Burgaretta, i primi ad accorrere sul luogo dell’agguato e ad individuare il corpo del giudice Rosario Livatino barbaramente assassinato per mano mafiosa.

Ci saranno inoltre i presidenti regionale e provinciale dell’Unione nazionale insigniti ordine al merito della Repubblica italiana e tutti i benefattori che hanno contribuito alla realizzazione del parco.

Il Parco Livatino interessa un’area, adiacente la stele commemorativa dell’uccisione del giudice e che si estende per circa 4.500 metri quadrati, concessa gratuitamente per 10 anni dall’Anas. Dal luogo dove l’utilitaria del giudice venne bloccata dai killer alla scarpata dove Livatino cercò di fuggire fino al luogo dove gli assassini mafiosi lo raggiunsero per infliggergli il colpo di grazia. L’area è stata interamente bonificata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco Livatino, dopo il rinvio per il maltempo è tutto pronto per l’inaugurazione

AgrigentoNotizie è in caricamento