"Rientrati in Italia nonostante il decreto di espulsione", arrestate tre persone

Le tre persone sono stati condotte ai domiciliari presso il centro accoglienza di “Villa Sikania” di Siculiana

Rientrati in Italia nonostante il decreto di espulsione. La polizia, nella giornata di ieri, ha arrestato tre extracomunitari. Secondo quanto fatto sapere dalla Questura di Agrigento, le persone "rientravano in Italia entro i previsti cinque anni dall’effettivo rimpatrio". I tre destinatari di espulsione in attesa del giudizio direttissimo sono stati sottoposti dagli uomini della Squadra Mobile agli arresti domiciliari presso il centro accoglienza di “Villa Sikania” di Siculiana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Coronavirus, crescono i casi a Canicattì (+11), Ravanusa (+9), Campobello (+3), Racalmuto e Licata (+1): c'è anche un morto

  • Covid-19, il virus torna a tenere sotto scacco Canicattì: un morto e 35 nuovi positivi

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento