menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto ARCHIVIO

foto ARCHIVIO

Imputato si difende in aula: "Non ho violentato la mia ex, mi ha aggredito e mi sono difeso"

F.G., 35 anni, di Porto Empedocle, nega le accuse: "Ero andata a trovarla per vedere nostra figlia"

"Non ho abusato della mia ex compagna, nè l'ho picchiata. E' stata lei ad aggredirmi e io mi sono difeso, per questo ha riportato delle lesioni". L'empedoclino F.G., 34 anni, arrestato il 2 giugno, poco dopo la presunta aggressione, con l'accusa di avere violentato e picchiato la donna in presenza della loro figlia, si difende davanti ai giudici.

L'imputato, questa mattina, per oltre un'ora ha risposto alle domande del pm Alessandra Russo, dell'avvocato di parte civile Daniela Posante che difende l'ex compagna e del suo difensore Giuseppina Di Piazza. Il trentaquattrenne ha dato una ricostruzione del tutto diversa dei fatti. "Sono andato a casa sua per trovare nostra figlia - ha detto - anche perchè avevo saputo che frequentasse un ragazzo più grande e volevo capire come stavano le cose. La mia ex compagna mi ha aggredito tirandomi un cellulare in testa, mi ha colpito nella nuca e mi sono dovuto difendere. Per questo ha riportato dei traumi".

L'imputato, però, non ha saputo dare una spiegazione al fatto, sottolineato dal pm, che sono state trovate delle tracce organiche nelle parti intime della donna che proverebbero la violenza subita. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento