menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La Questura di Agrigento

La Questura di Agrigento

Agrigento, imprenditore denuncia: "Io picchiato da due poliziotti in Questura"

Una vicenda dai contorni ancora da chiarire. Dopo i fatti, sia l'imprenditore che i due poliziotti sono stati medicati al pronto soccorso dell'ospedale "San Giovanni di Dio" di Agrigento. Avviata inchiesta interna in Questura

Un imprenditore di Agrigento, Angelo Capraro, titolare dell'azienda "Capraro macchine srl", ha denunciato di essere stato picchiato stanotte negli uffici della Questura di Agrigento da due poliziotti, che lo avevano fermato in seguito ad una infrazione al codice della strada. Secondo quanto racconta l'avvocato Giuseppe Scozzari, difensore di Capraro, l'automobilista sarebbe stato dapprima fermato dai due agenti e poi invitato a seguirli negli uffici della Questura. Capraro, nella sua denuncia, ha raccontato di essere stato "sbattuto contro l'armadietto di ferro di un ufficio, in seguito al rifiuto di firmare il verbale". 

Una vicenda dai contorni ancora da chiarire. Dopo i fatti, sia il Capraro che i due poliziotti sono stati medicati al pronto soccorso dell'ospedale "San Giovanni di Dio" di Agrigento. Per tutti e tre i medici hanno giudicato le ferite guaribili dai 5 ai 10 giorni. Capraro ha presentato denuncia per lesioni contro i due pubblici ufficiali, mentre la Questura di Agrigento - che ha già informato l'autorità giudiziaria - fa sapere di aver avviato degli accertamenti interni per ricostruire la vicenda. 

"Si tratta di un fatto di inaudita gravità, degno dei Paesi a regime totalitario e poliziesco – ha detto l'avvocato Scozzari in un comunicato stampa - . Ho personalmente informato il Questore chiedendo una formale inchiesta amministrativa. Ho anche chiamato il procuratore aggiunto della Procura di Agrigento per informarlo del gravissimo accaduto. Della vicenda informerò il Ministro affinché poliziotti come questi possano essere cacciati dalla Polizia perché creano disdoro e infamia nei confronti di un Corpo che merita la più alta considerazione ed apprezzamento da parte dei cittadini. Faremo in modo che questo caso non venga insabbiato, anche perché i miei assistiti sono disposti a denunciare anche eventuali responsabilità di potenziali insabbiatori" .

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento