rotate-mobile
Venerdì, 21 Giugno 2024
Tentata rapina / Canicattì

Immobilizzano 85enne, mettono tutta la casa a soqquadro e vanno via a mani vuote

La pensionata ha sentito dei rumori e, in una  manciata di secondi, si è ritrovata davanti due brutti ceffi che indossavano delle mascherine chirurgiche e avevano il cappuccio di felpe o giubbotti calati sugli occhi

Hanno strattonato e immobilizzato la padrona di casa: una pensionata ottantacinquenne. Hanno messo tutte le stanze a soqquadro, cercando soldi e preziosi. Non trovando però nulla, i rapinatori sono fuggiti con le mani vuote. E’ stato terrore puro, nella serata di mercoledì, per l’anziana che era, normalmente e serenamente, nella propria residenza di via Purgatorio a Canicattì. La pensionata, all’improvviso, ha sentito dei rumori e, in una  manciata di secondi, si è ritrovata davanti due brutti ceffi. Due delinquenti che indossavano delle mascherine chirurgiche e avevano il cappuccio di felpe o giubbotti calati fino a coprire quasi gli occhi. I delinquenti erano riusciti ad intrufolarsi all’interno dell’abitazione dopo aver forzato la finestra.

Non è chiaro – né lo sarà mai – se erano consapevoli del fatto che l’anziana proprietaria era dentro le mura domestiche o se, invece, pensavano che la casa fosse momentaneamente libera. E’ certo però che non hanno perso tempo e ritrovandosi la pensionata davanti al naso l’hanno subito bloccata e sopraffatta.

Hanno iniziato a rovistare ovunque, mettendo armadi e cassetti a soqquadro. Nonostante l’anziana, pare, urlasse che non c’era nulla da cercare, i due – non credendole – hanno continuato a cercare. Poi, dopo aver appunto messo tutto a soqquadro, resisi conto che effettivamente in quell’abitazione non c’era nulla da portare via, i delinquenti sono scappati. E lo hanno fatto anche a gambe levate.

Sul posto, incamerato l’allarme per la tentata rapina, sono accorsi i carabinieri dell’aliquota Radiomobile della compagnia di Canicattì. I militari hanno, naturalmente, subito setacciato tutto l’intero quartiere, ma non è saltata fuori nessuna traccia di possibili sospetti. Sono state avviate le ricostruzioni dell’accaduto e dunque l’attività investigativa per provare ad identificare i due balordi che hanno, di fatto, terrorizzato la pensionata ottantacinquenne. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Immobilizzano 85enne, mettono tutta la casa a soqquadro e vanno via a mani vuote

AgrigentoNotizie è in caricamento