Cronaca

Immobili comunali vendesi, il Municipio vuole incassare 9 milioni di euro

Novità anche per quanto concerne l'ufficio del Lavoro che lascerà la sede di via Picone per ricongiungersi con la sede centrale di via Acrone

Calogero Firetto, Giovanni Amico, Antonio Insalaco

Il Comune di Agrigento mette a bando beni immobiliari per un valore di 480.000 euro. Si tratta di una lista di 34 immobili insistenti per lo più in via Santa Croce e in via Diaz, zona adiacente alla via XXV Aprile. "Con questa determina puntiamo a trasformare in reddito un patrimonio che al momento non è produttivo".

Il sindaco Lillo Firetto presenta così il bando al quale seguiranno anche le vendite di altri immobili come l’ex caserma dei vigili del fuoco e i locali che ospitavano il boccone del povero, dai quali l’amministrazione conta di incassare oltre 9 milioni di euro.

CLICCA QUI, PER LE INTERVISTE

Per favorire la vendita delle proprietà comunali, il sindaco ha reso noto che, tramite un accordo del Demanio, gli immobili verranno inseriti in una piattaforma che opera a livello europeo.

Oltre a questo elenco a breve si cercheranno di vendere i locali dell’incompiuto centro commerciale di Monserrato, dove inoltre, tramite un accordo con l’Asp di Agrigento si cercherà di creare un punto di medicina territoriale al fine di fornire un primo soccorso al quartiere.

Durante la conferenza stampa si è fatto il punto su altri beni di proprietà comunale come i locali che ospitavano l’asilo comunale in via Esseneto e i locali dell’ex scuola Matteotti, destinati adesso a ospitare l’Accademia delle Belle Arti. Mentre per il Palazzo Tomasi, la destinazione d’uso pare essere confermata quella universitaria.

Novità anche per quanto concerne l’ufficio del lavoro che lascerà la sede di via Picone per ricongiungersi con la sede centrale di via Acrone. Sempre in tema di proprietà comunali, il sindaco ha reso noto alla stampa che da domani verrà liberato il parcheggio di piazzale Rosselli, attualmente occupato abusivamente, per consegnare lo spazio all’azienda aggiudicatrice dei lavori.

Nel corso della conferenza inoltre è intervenuto anche l’assessore al Bilancio Giovanni Amico affermando che il Comune ha intrapreso un percorso di risparmio che prevedrà nel 2017 una spesa di 150.000 euro a fronte dei 700.000 degli anni precedenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Immobili comunali vendesi, il Municipio vuole incassare 9 milioni di euro

AgrigentoNotizie è in caricamento