rotate-mobile

Sbarchi a Lampedusa e hotspot al collasso, la "Diciotti" trasferisce a Porto Empedocle 602 migranti

L'imbarcazione della Guardia costiera è nota per le vicende che nel 2018 portarono l'ex ministro Salvini ad essere indagato per sequestro di persona aggravato e abuso d'ufficio

Dopo l'ondata di sbarchi che, nelle utile 48 ore ha portato a Lampedusa oltre 1600 migranti, il ministero dell'Interno ha avviato le operazioni di trasferimento per liberare - o comunque provare ad alleggerire - l'hotspot di contrada Imbriacola ormai al collasso. In mattinata, sulla banchina Todaro del molo di Porto Empedocle è approdata nave Diciotti con 602 migranti a bordo. Si tratta dell'imbarcazione della Guardia costiera nota per le vicende che nell'estate 2018 portarono l'ex ministro dell'Interno Matteo Salini ad essere indagato per le ipotesi di reato di sequestro di persona aggravato e abuso d'ufficio.

Ancora due sbarchi a Lampedusa, l'hotspot resta in "ginocchio": sull'isola anche uno dei migrati evacuato dall'Aita Mari

Video popolari

Sbarchi a Lampedusa e hotspot al collasso, la "Diciotti" trasferisce a Porto Empedocle 602 migranti

AgrigentoNotizie è in caricamento