rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca

Tragedia del mare del 17 dicembre, fermato presunto scafista guineano

Nel naufragio morì una giovane donna. Altri tre cittadini egiziani in carcere per aver organizzato un altro maxi sbarco

Uno è accusato di aver provocato, durante uno sbarco, la morte di una giovane donna, altri tre, di aver realizzato un "maxi sbarco" sulle coste di Lampedusa.

Per questo la squadra mobile di Agrigento, guidata da Giovanni Minardi, sotto le direttive della procura, ha fermato 4 migranti, un guineano e tre egiziani, che si trovavano all'hotspot di contrada Imbriacola.

"Le indagini, curate dai sostituti procuratori Elenia Manno e Giulia Sbocchia, - dice una nota della questura - traggono origine a seguito dei numerosissimi sbarchi che continuano incessanti a Lampedusa nonostante il sopraggiungere del maltempo legato all'approssimarsi della stagione invernale".

I quattro, prosegue la nota, "in violazione delle norme previste avevano trasportato nel territorio italiano extracomunitari, per i quali veniva poi accertato lo status di stranieri irregolari, conducendoli dalle coste africane verso le acque territoriali italiane, a bordo di natanti inidonei ad effettuare la traversata".

Le indagini hanno fatto perno su due specifici sbarchi: uno avvenuto il 17 dicembre che portò alla morte di una donna a causa delle condizioni marine avverse e le piccole dimensioni della nave utilizzata dagli scafisti; l'altro registratosi il 22 dicembre con l'arrivo a Lampedusa di 75 persone, per lo più originarie del Bangladesh.

Determinanti per le indagini le testimonianze dei migranti, che hanno vinto il timore delle ritorsioni e aiutato gli agenti e i magistrati a ricostruire quanto accaduto.

Al fermato originario della Guinea, vengono contestati non solo i reati connessi alla violazione delle norme sull'immigrazione, ma anche ma anche quelli di "morte o lesioni come conseguenza di altro delitto" per "aver cagionato la morte di una donna a causa della sua condotta illecita tenuta nel commettere il reato di favoreggiamento all'immigrazione clandestina".

I fermati si trovano adesso in carcere.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia del mare del 17 dicembre, fermato presunto scafista guineano

AgrigentoNotizie è in caricamento