Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Accoglienza dei migranti a Lampedusa, il parroco: "Gli abitanti non possono andare oltre le loro forze"

In previsione di un'estate calda sul fronte sbarchi, il giovane sacerdote elogia il lavoro svolto dall'Italia nella gestione dei flussi migratori

Un appello alla cooperazione fra tutti i Paesi europei nella gestione del fenomeno migratorio che vede l'Italia spesso impiegata da sola, in prima linea, è stato lanciato da più fronti, in vista di un probabile esodo estivo, che in virtù delle nuove rotte provenienti dalla Libia potrebbero far incrementare il numero di sbarchi. A parlare con AgrigentoNotizie anche il parroco di Lampedusa, don Carmelo La Magra che da cinque anni guida la chiesa dell'Isola agrigentina. "E' importante salvare le persone senza litigare sulle vicende burocratiche - ha detto il giovane parroco - è giusto che l'Italia chieda all'Europa di non essere lasciata da sola, ma proprio per il suo impegno da capofila sia l'Italia a dettare le scelte nel soccorso e quindi a dare l'esempio a quella Europa a cui chiede aiuto".

Sarà una nuova estate "calda" sul fronte degli sbarchi? Martello: "Serve strategia per garantire il movimento"
Sarà una nuova estate "calda" sul fronte degli sbarchi? Martello: "Serve strategia per garantire il movimento"

Sulle previsioni di un'estate calda sul fronte sbarchi a Lampedusa, don Carmelo precisa: "Quella che viene descritta ogni anno come un'emergenza imprevista, in realtà sappiamo che avverrà. Quindi speriamo che verrà il momento di non considerarla più 
un'emergenza, ma di programmare in tempo il soccorso e la giusta accoglienza". Il parroco di Lampedusa parla anche del ruolo degli abitanti dell'isola agrigentina nel difficile compito dell'accoglienza: "Nei momenti difficili - dice don Carmelo La Magra - tante persone hanno saputo dare prova di accoglienza e disponibilità, ma anche i lampedusani non vanno messi nelle condizioni di essere provati oltre alle loro forze". 

Hotspot svuotato e perlustrazioni in mare aperto dei carabinieri: militari pronti a salvare
Hotspot svuotato e perlustrazioni in mare aperto dei carabinieri: militari pronti a salvare

 

Potrebbe interessarti: https://www.agrigentonotizie.it/cronaca/lampedusa-hotspot-vuoto-pattugliamenti-costa-carabinieri.html

Si parla di

Video popolari

Accoglienza dei migranti a Lampedusa, il parroco: "Gli abitanti non possono andare oltre le loro forze"

AgrigentoNotizie è in caricamento