rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Immigrazione clandestina e viaggi della speranza, un arresto e due fermi

Un tunisino è finito nei guai perché accusato d'ingresso illegale nel territorio nazionale. Due senegalesi sono, invece, indiziati di avere effettuato il trasporto illegale di 57 migranti dalla Libia verso l’Italia

È stato arrestato ieri dalla Squadra mobile di Agrigento, un 29enne tunisino ritenuto responsabile di ingresso illegale nel territorio nazionale. Si tratta di Omar Hawal, che - fanno sapere dalla Questura - sebbene già destinatario di decreto di espulsione emesso dal prefetto della provincia di Reggio Emilia lo scorso giugno, è stato fermato, insieme a tre connazionali, il 27 agosto a Lampedusa.

Nello stesso giorno, inoltre, gli uomini della Squadra mobile, hanno fermato due senegalesi, Adama Diop, 26 anni, e Sarr Papa Abas, 33 anni, con l'ipotesi di reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. I due sono accusati di avere effettuato il trasporto illegale di 57 migranti dalla Libia verso l’Italia ed averne procurato l’ingresso illegale a Lampedusa, il 19 agosto scorso, su un piccolo gommone, privo di sistemi di salvataggio e non adatto al trasporto di un numerpo così altro di persone. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Immigrazione clandestina e viaggi della speranza, un arresto e due fermi

AgrigentoNotizie è in caricamento