rotate-mobile
Cronaca Santa Margherita di Belice

"Immigrazione clandestina", il Riesame annulla due misure cautelari

Rimessi in libertà gli indagati Giuseppe Morreale, 48 anni, di Santa Margherita Belice e il tunisino ventisettenne Montasar Bouaicha 

Il tribunale del Riesame di Palermo ha rimesso in libertà due degli indagati dell'operazione contro l'immigrazione clandestina denominata "Caronte". Si tratta di Giuseppe Morreale, 48 anni, di Santa Margherita Belice e del tunisino ventisettenne Montasar Bouaicha. 

Mancano indizi di colpevolezza, in due ai domiciliari 

Sono state annullate le misure cautelari che erano state firmate dal Gip del tribunale di Marsala. Giuseppe Morreale, accusato di aver dato supporto logistico dopo lo sbarco, si trovava agli arresti domiciliari, il tunisino invece - ritenuto uno scafista - era in carcere. 

L'inchiesta "Caronte" approda al Riesame 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Immigrazione clandestina", il Riesame annulla due misure cautelari

AgrigentoNotizie è in caricamento