rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Cronaca

"Immatricolazioni solo per gli agrigentini", denunciato direttore della Motorizzazione

La vicenda è stata resa nota dall'avvocato Carmelo Pitrola, che sta assistendo il titolare di un'agenzia di consulenza automobilistica

Immatricolazioni ad Agrigento solo per gli agrigentini. Chi non risiede nella provincia e vuole immatricolare il proprio veicolo, deve rivolgersi agli uffici della Motorizzazione del proprio territorio. Almeno questo avrebbe risposto il direttore della Motorizzazione di Agrigento, Filippo Collura, ad un agrigentino, titolare di un'agenzia di consulenza automobilistica, che ha denunciato alla Procura di Agrigento il dirigente per "abuso di ufficio, omissione di atti d’ufficio e interruzione di pubblico servizio". La vicenda è stata resa nota dall'avvocato Carmelo Pitrola, che sta assistendo l'agrigentino. 

Tutto ha inizio quando l'uomo si reca negli uffici della Motorizzazione civile di Agrigento per depositare una pratica di nazionalizzazione di un automezzo. "L’addetto allo sportello del protocollo, - si legge nella denuncia - dopo avere visionato la pratica ed avere conferito con il direttore ha riferito all'uomo di non potere prenderla in carico in quanto il soggetto richiedente l’immatricolazione risiedeva fuori dalla Provincia di Agrigento".

"Riteniamo che tutto questo sia frutto esclusivamente di una interpretazione volutamente distorta della normativa di riferimento, - si legge ancora - allo stato attuale non esiste nessuna norma che impone ad un soggetto, che vuole immatricolare un veicolo acquistato all’ estero, di fare esclusivo riferimento alle Motorizzazioni della propria provincia di residenza".

"La circolare del Ministero dei Trasporti del 5 ottobre 2006 abolisce in toto qualsiasi riferimento a criteri territoriali provinciali, regionali o nazionali, 'liberalizzando' di fatto (e di diritto) la questione della presentazione delle pratiche relative alle immatricolazioni. Il servizio dello Sportello telematico dell’automobilista, di cui si avvalgono le agenzie di consulenza, denominato peraltro e non a caso 'Sta cooperante',  non pone vincoli di sorta e consente ad un cittadino di Bolzano che acquista un automezzo all’estero di potere immatricolare ad Agrigento, a Torino o a Milano, il tutto ovviamente a seguito della presentazione della documentazione prevista per legge".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Immatricolazioni solo per gli agrigentini", denunciato direttore della Motorizzazione

AgrigentoNotizie è in caricamento