rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
Cronaca Centro città / Via Francesco Crispi

Nuova illuminazione per il muro in via Crispi: presto ne sarà reso accessibile l'"interno"

Un intervento a costo zero per l'Ente comunale, grazie al coinvolgimento di privati cui si è aggiunto un componente della squadra assessoriale. Presto, ancitipa il sindaco Lillo Firetto, sarà accessibile la "cisterna" che si trova sotto all'asse viario del Viale della Vittoria

Da ieri una serie di led illuminano il muro in via Crispi, nella porzione sottostante al Viale della Vittoria.

Un intervento a costo zero per l'Ente comunale, grazie al coinvolgimento di privati cui si è aggiunto un componente della squadra assessoriale.

E presto, ancitipa il sindaco Lillo Firetto, sarà posto in essere il progetto che renderà accessibile la "cisterna" che si trova sotto all'asse viario: il tempo di mettere in sicurezza un parte del tetto a botte e di igienizzare una porzione del "percorso", e si potrà finalmente vedere con i propri occhi cosa cela, quale testimonianza della storia della città offre quella parte da decenni interdetta agli agrigentini che si estende nel sottosuolo del Viale della Vittoria. Una domanda che, di certo, molti si sono fatti notando la presenza dei due "cancelli" che si trovano, rispettivamente, nei pressi della Banca d'Italia e della salita Coniglio.

«L'illuminazione valorizza un muro tufaceo che ha origini assai antiche - ha detto Firetto - e si lega alle tradizioni geologiche della nostra città, che si trova su un promontorio tufaceo, ma che evoca anche il collegamento con l'antica Akragas, i templi, la sua cinta muraria, i suoi monumenti e le sue costruzioni. L'intervento è stato reso possibile grazie al "protagonismo civico" cui faccio riferimento da sempre e che mi pare ad Agrigento stia trovando una concreta applicazione».

«Presto potremo consentire a chi lo volesse di accedere alla cisterna che si trova sotto al Viale - ha detto ancora Firetto - in cui sono visibili le radici dei ficus che scendono per oltre cinque metri "nel vuoto" e poi sprofondando nel terreno sottostante. Ci sono delle esigenze tecniche cui dare risposta: nell'area superiore che coincide in parte con il piano di traffico e in parte con il marciapiede c'è bisogno di un consolidamento, mentre l'ultimo tratto è da igienizzare. Ma si tratta di piccoli interventi, che saranno effettuati senza arrecare danno agli alberi. Prioritaria è la sicurezza, e poi si potrà visitare», assicura il primo cittadino.

«Era un peccato che quel muro non si valorizzasse - ha detto l'assessore Franco Micciché - e lo abbiamo fortemente voluto fin dall'inizio del mandato. Un grazie va all'ufficio tecnico per aver predisposto l'apparato necessario perché si potesse adesso collocare i faretti».

Illuminato muro in via Crispi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova illuminazione per il muro in via Crispi: presto ne sarà reso accessibile l'"interno"

AgrigentoNotizie è in caricamento