menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il tribunale di Sciacca

Il tribunale di Sciacca

Il tentato omicidio di Sciacca, arriva la sentenza della Cassazione

E' diventata definitiva la pena di 4 anni e 2 mesi di reclusione a carico di Salvatore Pagano, 40 anni, di Lucca Sicula che colpì, nell'agosto del 2011, un giovane con una mazza da baseball

La Cassazione ha confermato la condanna, per tentato di omicidio, a carico di Salvatore Pagano, 40 anni, di Lucca Sicula. L'uomo, venuto a conoscenza della sentenza, si è presentato subito al carcere, accompagnato da uno dei suoi legali, l'avvocato Giovanni Vaccaro.

E' diventata definitiva la pena di 4 anni e 2 mesi di reclusione che era stata decisa dal giudice del tribunale di Sciacca, Cinzia Alcamo, e che era stata confermata, lo scorso anno, dalla terza sezione della Corte di Appello di Palermo. Pagano, tra carcere e domiciliari, ha già scontato parte della pena e per il residuo, di circa 3 anni, la difesa ha presentato un'istanza per la liberazione anticipata. 

Pagano era accusato di avere colpito, il 2 agosto del 2011, un giovane, con una mazza da baseball. Il fatto è avvenuto poco distante da un ristorante, nella località balneare di San Giorgio, fra Sciacca e Ribera. Il giovane è stato ricoverato prima in prognosi riservata. Poi si è, fortunatamente, ripreso. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento