rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

"Il provvedimento dell'Asp fu legittimo", respinto il ricorso del Nursind

L'associazione che tutela gli infermieri chiedeva che venisse dichiarato antinsindacale il trasferimento di un loro iscritto

Il giudice del lavoro del Tribunale di Agrigento ha rigettato, ritenendolo infondato, un ricorso presentato dalla sezione agrigentina del Nursind, il sindacato delle professioni infermieristiche, contro l’Azienda sanitaria provinciale di Agrigento.

Nello specifico la sigla sindacale si era appellata all’autorità giudiziaria affinché venisse dichiarata l’antisindacalità del trasferimento disposto dall’azienda lo scorso mese di dicembre nei confronti di un infermiere in servizio presso il presidio ospedaliero “Barone Lombardo” di Canicattì.

Nella contestazione il Nursind chiedeva la rimozione degli effetti del provvedimento in quanto lo stesso era stato disposto senza il preventivo nulla osta dell’organizzazione sindacale previsto dalla legge quando, come nel caso dell’infermiere in questione, il destinatario sia un componente della Rappresentanza sindacale aziendale. Il giudice del lavoro ha considerato inammissibile l’istanza visto che, nell’Azienda sanitaria provinciale di Agrigento, "la presenza del sindacato nel luogo di lavoro è garantita dalla Rsu, cioè dalla Rappresentanza sindacale unitaria che, a differenza della Rsa, è composta da membri eletti dai lavoratori e non nominati direttamente dall’organizzazione sindacale". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il provvedimento dell'Asp fu legittimo", respinto il ricorso del Nursind

AgrigentoNotizie è in caricamento