menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
IL FATTO: Sagra: un film visto e rivisto, ancora tutto da decidere

IL FATTO: Sagra: un film visto e rivisto, ancora tutto da decidere

IL FATTO: Sagra: un film visto e rivisto, ancora tutto da decidere

L'organizzazione di Enzo Bellavia procede. Ma per il sindaco Zambuto i giochi sono tutti ancora...

Per Enzo Bellavia la parola d'ordine è soltanto una: non bisogna dire che la Sagra è a rischio. "Questo – spiega l'impresario di spettacoli agrigentino – è il primo passo fondamentale per lavorare bene e per fare un festival del folclore per come si deve". Lui, insieme al suo staff, ha già iniziato da tempo ad organizzare la Sagra del mandorlo in fiore, edizione 2012: contattare i gruppi, scegliere le location, stilare il programma...

Mancherebbe solo l'aspetto formale dell'affidamento della sua organizzazione da parte degli Enti. Aspetto che, nonostante il lavoro svolto fin ora dall'organizzazione Bellavia, non sarebbe poi così tanto "scontato". Stamani, infatti, il sindaco di Agrigento, Marco Zambuto, incontrerà Nuccio Catagnano, direttore dell'Ufficio turistico regionale. Per il primo cittadino i giochi sono tutti ancora da fare. Non c’è ancora nulla di certo. D'altra parte, fin quando non ci saranno i soldi, sarà difficile parlare di Sagra.

Restano comunque all'incirca 25 giorni prima del via ufficiale con il festival "I bambini del mondo", che apre la kermesse. Ma il problema, l'atavico problema della mancanza dei finanziamenti che da anni caratterizza la Sagra, è tornato, puntuale, a farsi risentire. Bisogna, quindi, anche per quest'anno, prepararsi ad assistere all'ormai consolidato, triste e tradizionale rituale dell'ultimo giorno? Essendo quasi a metà gennaio, il sentore è quello.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento