menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Consorzio per la legalità e lo sviluppo ha una sede-12

Il Consorzio per la legalità e lo sviluppo ha una sede-12

Il Consorzio per la legalità e lo sviluppo ha una sede

Inaugurati questa mattina i locali della “storica” residenza estiva del barone Antonio Mendola...

Stamane è stata inaugurata a Favara la nuova sede del Consorzio agrigentino per la legalità e lo sviluppo. Ad ospitare il Consorzio sarà la “storica” residenza estiva del barone Antonio Mendola di Favara. Il Consorzio si è prodigato negli anni a finalizzare interventi volti ad incrementare la cultura, e i processi di legalità al cambiamento ed allo sviluppo.

Prima dell’inizio ufficiale della cerimonia è stato intonato l’inno di Mameli da parte degli alunni della scuola media “Brancati” di Favara. Successivamente l’arciprete, don Mimmo Zambito, ha celebrato la benedizione. Erano presenti all’evento i sindaci che fanno parte del Consorzio. Dopo il taglio del nastro, operato dal prefetto di Agrigento Francesca Ferrandino, i rappresentanti istituzionali hanno fatto una passeggiata per i nuovi locali. Appena scesi, si sono susseguiti degli interventi mediati dalla dottoressa Etta Milioto.

Il presidente del Consorzio e sindaco di Agrigento Marco Zambuto ha affermato che “legalità non significa soltanto lotta alla mafia, ma anche tutela del territorio”. Il presidente del Cda, Mariagrazia Brandara, ha sottolineato che “la presenza di questo Consorzio indica che lo Stato c’è ed è qui presente”. Per la città di Favara ha fatto gli onori di casa il sindaco Rosario Manganella. Quest’ultimo si è detto onorato del fatto che Favara ospita questo importante laboratorio di legalità. Ha ringraziato gli ex sindaci di Favara Airò e Russello, che hanno contribuito più di tutti affinché questa sede fosse riportata alla luce dopo anni di degrado.

La dottoressa Etta Milioto ha consegnato una raccolta fotografica a tutti i rappresentanti istituzionali e agli organi di controllo. All’interno della raccolta si possono ammirare le foto delle varie edizioni della festa della legalità. La manifestazione è stata chiusa dagli alunni del secondo circolo didattico "Falcone-Borsellino" che si sono esibiti ai flauti.


Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento