rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Ricorrenze

Il 118 festeggia 30 anni: incontro con medici e infermieri e una dimostrazione di rianimazione in piazza Cavour

Il direttore Giuseppe Misuraca: "Far parte del 118 significa anche avere passione, spirito di sacrificio e coraggio"

Il 118 in festa in occasione del trentennale dalla sua istituzione, avvenuta il 27 marzo del 1992. La centrale operativa del 118 di Caltanissetta, diretta da Giuseppe Misuraca, saluterà l’evento con tre giornate di incontri con i cittadini ad Agrigento, in piazza Cavour, a Caltanissetta, in piazza Garibaldi, e a Enna, in piazza Municipio, rispettivamente il 23, il 25 e il 27 marzo dalle 9 alle 14.

Nei gazebo che saranno allestiti per l’evento i cittadini potranno ricevere materiale informativo, incontrare medici, infermieri, tecnici e soccorritori, assistere a una dimostrazione di rianimazione cardio-polmonare ed eseguirla, sotto la guida di esperti, su manichini utilizzati per la formazione dei soccorritori.

“Sarà un’occasione speciale – ha detto il direttore Giuseppe Misuraca, medico anestesista e rianimatore – per celebrare un servizio che da 30 anni è pilastro fondamentale del sistema sanitario nazionale e che si è rivelato ancora più importante in questi due anni di pandemia. A tal proposito ringrazio medici, infermieri, tecnici e autisti soccorritori che in questo periodo hanno dato prova più che mai di encomiabile attaccamento al lavoro. Far parte del 118 significa anche avere passione, spirito di sacrificio e coraggio". 

Giuseppe Misuraca-2

Quanto ai dati: nel 2021 la centrale operativa di Caltanissetta ha effettuato un totale di 54.571 trasporti di pazienti in ospedale su un totale di 74.421 chiamate di soccorso giunte in sala operativa, gli altri pazienti sono stati soccorsi direttamente a casa o aiutati telefonicamente. Sono 7.174 invece gli interventi relativi ai soli casi Covid nel 2021 e 689 le ore totale di volo in elisoccorso.Il direttore della centrale operativa del 118 di Caltanissetta, Giuseppe Misuraca, ha tenuto a sottolineare anche l’importanza del coordinamento da parte dell’assessorato regionale alla Salute nonché l’introduzione su tutto il territorio regionale del numero unico per le emergenze 112 che, sottolinea “sta funzionando bene, con ottimi tempi di risposta”.

Infine ha aggiunto: “Ricordo anche il ruolo fondamentale della Seus, la società che ci fornisce supporto tecnico, logistico e il personale autisti e soccorritori”

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il 118 festeggia 30 anni: incontro con medici e infermieri e una dimostrazione di rianimazione in piazza Cavour

AgrigentoNotizie è in caricamento