menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sequestro Dia, Messina (Idv): "Investiamo i soldi nel sociale"

I beni confiscati alla mafia, infatti, sono proprietà dei cittadini e devono essere riconvertiti ad uso sociale. Investiamoli in infrastrutture, sviluppo della mobilità e del territorio, per finanziare l'imprenditoria giovanile, come sostegno alle famiglie meno abbienti ed alle associazioni, movimenti, comitati che si occupano di combattere la mafia, con grande coraggio e spesso in solitudine

"La confisca di 54ml di euro di beni ad opera della Dia di Agrigento riapre il capitolo, per IdV mai chiuso, dei beni confiscati e della lotta alla criminalità organizzata.

Si tratta di immobili, azioni bancarie, imprese, che valgono un vero e proprio patrimonio. I beni confiscati alla mafia, infatti, sono proprietà dei cittadini e devono essere riconvertiti ad uso sociale.

Investiamoli in infrastrutture, sviluppo della mobilità e del territorio, per finanziare l'imprenditoria giovanile, come sostegno alle famiglie meno abbienti ed alle associazioni, movimenti, comitati che si occupano di combattere la mafia, con grande coraggio e spesso in solitudine.

Ecco, sarebbe un gran bell'esempio, usare i soldi dei mafiosi per vincerli". E' quanto dichiara in una nota il segretario nazionale di Italia dei Valori Ignazio Messina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Giardinetti del campo sportivo: arriva l'adozione da parte di privati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento