Case popolari di via Trieste, dopo 20 anni via libera all'accatastamento

Le abitazioni, per problemi burocratici e amministrativi erano in un limbo: adesso per gli occupanti sarà possibile stipulare un contratto regolare

Lo Iacp di Agrigento

Dopo vent'anni superati i problemi burocratici che bloccavano le procedure di accatastamento degli edifici popolari di via Trieste, a Campobello di Licata.

A risolvere l'annosa vicenda è stato il lavoro condotto dall'Istituto case popolari, retto dal commissario Gioacchino Pontillo, che attraverso il proprio ufficio accatastamenti ed espropri ha proceduto a regolarizzare la situazione che riguadava gli immobili da oltre un ventennio, consentendo adesso l'accatastamento formale e, subito dopo, la firma dei contratti da parte degli occupanti.

La gestione Pontillo in questi anni si sta occupando di affrontare una lunga serie di vicende "incompiute" e mai risolte: nei prossimi giorni l'attenzione dello Iacp si sposterà su Menfi e San Margherita Belice per risolvere questioni similari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • L'incubo deviazione è finito: dopo 2 anni e 2 mesi riapre la galleria Spinasanta

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, il bollettino dell'Asp: 88 nuovi positivi, 6 ricoverati e 2 vittime

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento