rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Cronaca

I Lions di Agrigento incontrano Enzo Lauretta

Una serata che è servita per conoscere la fede sincera ma non servile alla gerarchia, la...

Inizio di anno sociale del Lions Agrigento Host con una interessante conversazione con Enzo Lauretta che, con grande sincerità, ha parlato su un tema che miscela due suoi libri “Accadde in Agrigento: storia di un intellettuale fuori di chiave”, riprendendo quindi il titolo di una lunga intervista dallo stesso rilasciata qualche anno fa a Toto Cacciato (“Accadde in Agrigento: cinque decenni di storia della città”) ed uno dei suoi più fortunati saggi, edito nel 1980 (“Luigi Pirandello storia di un personaggio fuori di chiave”).

Dopo che all’inizio di agosto i Lions agrigentini avevano promosso un incontro-intervista con Michele Guardì, adesso, sempre nell’ambito del progetto “Made in Sicily: le eccellenze siciliane”, è stato possibile scandagliare nella vita di Enzo Lauretta, che con i suoi 87 anni, di cui ben 77 trascorsi nella città dei templi, ha segnato la vita culturale (professore, preside, saggista, romanziere per almeno dieci volte, promotore del centro per la narrativa ed il cinema, presidente del centro nazionale di studi pirandelliani), sociale (presidente delle Acli, fondatore della squadra di calcio dell’Akragas, promotore del festival internazionale del folclore), politica (cresciuto nella DC, militante nel movimento dei cristiano-sociali, sindaco del capoluogo, assessore provinciale e comunale) di Agrigento. Una serata, introdotta da un intervento del sindaco Marco Zambuto, che è servita per conoscere la fede sincera ma non servile alla gerarchia, la costanza, l’amore, la professione in ideali intramontabili di un protagonista di ieri e di oggi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I Lions di Agrigento incontrano Enzo Lauretta

AgrigentoNotizie è in caricamento