rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca

Guerra in Ucraina, la solidarietà degli agrigentini non è finita: accolti altri 4 profughi

In arrivo una famiglia e una ragazza di 22 anni che lavorava come segretaria in una galleria d'arte. Il docente Beniamino Biondi: "Grazie a chi ha contribuito a questa iniziativa"

"Per il mio tramite di canali di solidarietà giungeranno nelle prossime ore una famiglia di tre ucraini, che alloggeranno in un comune della nostra provincia (2 adulti e un minore), e una ragazza di 22 anni, Kristen, in fuga Kiev, dove lavorava come segretaria di una galleria d’arte, impiego che ha dovuto abbandonare per il protrarsi dei bombardamenti sulla città".

Lo comunica il docente agrigentino Beniamino Biondi, protagonista di altre analoghe iniziative di accoglienza nelle scorse settimane. "A seguito della disponibilità dell’Accademia di Belle Arti - aggiunge -, che aveva messo a disposizione una borsa di studio gratuita per un rifugiato dall’Ucraina, al fine di consentire un regolare percorso di studio, la giovane Kristen ha potuto decidere di venire ad Agrigento cogliendo questa opportunità, grazie anche alla Caritas diocesana che ha immediatamente dato disponibilità fornendo un alloggio autonomo presso la propria struttura".

Biondi prosegue: "Per questo sono grato a Valerio Landri, direttore Caritas diocesana Agrigento e presidente fondazione Mondoaltro, e ad Alfredo Prado, direttore dell’Accademia delle Belle Arti, per avere reso possibile questa bella iniziativa di inserimento nella nostra città con l’opportunità di un percorso di studi. Grazie alle somme residue delle raccolte di fondi effettuate – che sono ancora in corso, per chi volesse partecipare – sarà possibile provvedere a tutte le altre esigenze dei prossimi arrivati, ad Agrigento e provincia, sia dal punto di vista del sostegno alimentare che sanitario, in attesa che il governo nazionale eroghi le somme cui si era impegnato e che ad oggi risultano ancora non disponibili". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guerra in Ucraina, la solidarietà degli agrigentini non è finita: accolti altri 4 profughi

AgrigentoNotizie è in caricamento