rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022

Il fuoco della concordia arde per la pace in Ucraina, una giovane manifestante russa: "Conflitto terribile"

La manifestazione si è svolta nella Valle dei Templi su iniziativa del Cesapa

Anche la città di Agrigento manifesta per la pace in Ucraina, su iniziativa del Centro programmazione azione sociale un gruppo formato da cittidini, responsabili di associazioni ed esponenti politici si sono radunati sul sagrato della chiesa San Nicola per rievocare un gesto che nella tradizione cittadina è il simbolo della concordia fra i popoli, ovvero quello dell'accensione del tripode dell'amicizia il cui fuoco arde nella valle dei Templi in occasione della sagra del Mandorlo in fiore".

La scelta della chiesa – spiega ai microfoni di AgrigentoNotizie Palo Cilona che ha organizzato l'evento – non è stata casuale, San Nicola è il patrono della Russia e noi lo invochiamo affinchè possa illuminare il despota a cambiare strada e riportare la pace in quell'area”. Fra le persone che hanno manifestato contro la guerra c'era anche Nadia originaria di Mosca che per amore, avendo sposato un agrigentino, da circa due anni vive nella città dei Templi. “Questo conflitto è terribile – dice la giovane russa – questo comportamento della Russia è sbagliato. Gli urcaini sono nostri fratelli ed è sbagliato attaccarli, spero che questa guerra finisca subito”.

Il sindaco di Agrigento, Franco Miccichè in accordo con la Prefettura ha avviato la macchina della solidarietà nei confronti del popolo ucraino. Il primo cittadino si è detto pronto ad accogliere i profughi e a fornire aiuti sanitari nelle zone di guerra.

La guerra in Ucraina, Agrigento pronta ad accogliere i profughi: individuati alberghi chiusi e centro per migranti

Video popolari

Il fuoco della concordia arde per la pace in Ucraina, una giovane manifestante russa: "Conflitto terribile"

AgrigentoNotizie è in caricamento