menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Cisterne d'acqua (foto d'archivio)

Cisterne d'acqua (foto d'archivio)

Guasto all'acquedotto Fanaco: a secco mezza provincia

I Comuni interessati sono Campobello di Licata, Ravanusa, Canicattì e Casteltermini. Riduzione della fornitura anche ad Agrigento, Porto Empedocle, Favara, Comitini ed Aragona

C'è stata una nevicata record e non sono mancate le piogge, ma in pieno inverno - seppur per un guasto all'acquedotto - l'Agrigentino è di nuovo preda alla crisi idrica. Un guasto all'acquedotto Fanaco ha provocato l’interruzione della erogazione nei Comuni di Campobello di Licata, Ravanusa, Canicattì e Casteltermini. Lo rende noto Girgenti Acque, che ha comunicato di essere stata informata del guasto da Siciliacque.

LEGGI ANCHE: LA REGIONE PUNTA A RIAPRIRE I POZZI SANT'ELIA

Inoltre, il gestore del servizio idrico agrigentino, avverte che si registra una riduzione della fornitura ai Comuni serviti dal partitore di Aragona, ovvero Agrigento, Porto Empedocle, Favara, Comitini ed Aragona. "Tale circostanza - avvisa l'azienda - comporta inevitabilmente dei disservizi agli utenti, con slittamenti dei turni idrici di distribuzione".

LEGGI ANCHE: IL 2017 INIZIA SENZ'ACQUA

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento