rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca Lampedusa e Linosa

"Una rete di oltre duecento metri in acque nazionali", sanzionato un motopesca tunisino

Il peschereccio si trovava con le reti in mare  ad una distanza di circa 8 miglia ad est di Lampedusa

Era in acqua nazionali, il motopesca tunisino intento alla pesca illegale. Ad intercettarlo guardia costiera di Lampedusa. Il fatto  accaduto nella notte tra il 30 ed il 31 luglio, quando a seguito di un blitz il motopesca è stato sanzionato. A bordo in tutto 18 membri dell’equipaggio, la guardia costiera ha posto sotto sequestro una rete di notevoli dimensioni, che conteneva oltre 100 chili di pescato. Il peschereccio si trovava con le reti in mare  ad una distanza di circa 8 miglia ad est di Lampedusa, è stato anche deferito il comandante del motopesca. Il personale della guardia costiera di Lampedusa negli ultimi due anni, ha messo sotto sequestro quattro pescherecci egiziani, due motopesca tunisini ed un motopesca maltese, con l’applicazione di pesanti sanzioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Una rete di oltre duecento metri in acque nazionali", sanzionato un motopesca tunisino

AgrigentoNotizie è in caricamento