menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'arenile di Porto Empedocle (foto Guardia costiera)

L'arenile di Porto Empedocle (foto Guardia costiera)

Ferragosto, multati stabilimenti balneari, proprietari di tende e diportisti

I controlli della Guardia costiera si sono concentrati sui punti ritenuti maggiormente critici: Kaos, Marinella, Villa Romana, Salsetto e Realmonte

Sono stati scoperti - fra i dieci complessivamente controllati - stabilimenti balneari che avrebbero apportato innovazioni non autorizzate. Ad ogni irregolare è stata elevata una sanzione da 1.032 euro. Ma sono stati trovati anche due camper e roulotte che sostavano abusivamente in area portuale. Ed in questo caso è stata elevata una multa da 200 euro. Il tutto nell'ambito dell'operazione cosiddetta "Mare Sicuro". 

A partire da venerdì scorso i militari della Guardia costiera di Porto Empedocle e tutte le altre forze dell'ordine hanno effettuato una intensa attività preventiva lungo il litorale. L'obiettivo era chiaro: evitare l’utilizzo improprio delle spiagge, facendo rispettare il divieto assoluto di accensione di falò, utilizzo di fornelli e barbecue, installazione di frigoriferi, utilizzo di gruppi elettrogeni e bambole a gas nonché montaggio e utilizzo di tende da campeggio e gazebo.

 

Per combattere il fenomeno del bivacco sulle spiagge sono stati effettuati i controlli durante l’intera giornata dal 13 e 14, intensificandoli nella notte tra il 14 ed il 15 agosto nello specifico in quei punti ritenuti maggiormente critici: Kaos, Marinella, Villa Romana, Salsetto e Realmonte. Controlli che sono continuati senza sosta per tutta la giornata di Ferragosto.

I militari hanno elevato due sanzioni amministrative rispettivamente presso la località “Salsetto” e San Leone, per la presenza di gazebo, mentre i verbali dalle unità Guardia costiera impiegate a mare al fine di monitorare il rispetto delle vigenti normative hanno sanzionato 9 diportisti  - sette in località Torre Salsa e due in località Punta Bianca - per aver navigato/sostato entro i 250 metri dalla costa pianeggiante e 150 metri dalle coste cadenti a picco sul mare. La sanzione amministrativa, in questo caso, varia dal minimo di 207 euro ed un massimo di 1.033 euro.

Sanzionato anche il conducente di un acquascooter che in località “Salsetto” che navigava oltre i 500 metri dalla costa.

Si è concluso con risultati lusinghieri il periodo ferragostano sul tratto di costa di competenza della Capitaneria di porto di Porto Empedocle.
Significativa è stata l’attività delle vedette della Guardia costiera di Porto Empedocle che, nelle giornate comprese tra sabato 12 e martedì 15 agosto, hanno operato per la sicurezza dei bagnanti ed il rispetto delle normative. Solo in questi giorni le unità del corpo hanno effettuato oltre 250 miglia, percorso 35 ore di moto e totali 252 controlli in mare. 

 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento