menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una veduta del Municipio di Grotte

Una veduta del Municipio di Grotte

Stabilizzazione dei precari, c'è la selezione per assumere 26 lavoratori

I dipendenti a tempo determinato passeranno ad un contratto a tempo indeterminato ma parziale: 24 ore settimanali

Il primo, fondamentale, passo è stato mosso lo scorso 28 febbraio quando la giunta comunale – sindaco Alfonso Provvidenza in testa – ha approvato il regolamento di disciplina delle stabilizzazioni del personale precario. E lo ha fatto dopo che lo stesso Esecutivo, praticamente alla fine del 2018, ha approvato il programma triennale 2019-2021 del fabbisogno del personale al Comune di Grotte. Adesso, la stabilizzazione dei precari entra nel vivo e lo fa con una selezione pubblica per l’assunzione a tempo indeterminato di complessivi 26 lavoratori già in servizio, con contratto a tempo determinato appunto, al Municipio. Una selezione, per varie categorie e profili professionali, per passare ad un contratto a tempo indeterminato, ma parziale: 24 ore settimanali.

Tre le diverse selezioni pubbliche: una, per soli titoli e prova di idoneità, è stata prevista per 13 operatori ausiliari di categoria “A”; un’altra è stata riservata per 12 collaboratori di categoria “B3” e l’ultima selezione, sempre per titoli ed esami, è stata riservata per un istruttore contabile di categoria “C”. Dovranno, naturalmente, essere presentate, dagli interessati, le istanze e dovrà avvenire la selezione. Quindi ancora un po’ di tempo sarà necessario. Ma tutto, di fatto, sembra essere pronto per muovere quello che – per 26 lavoratori e altrettante famiglie – è un passo decisivo di serenità lavorativa ed economica. Il sindaco di Grotte, Alfonso Provvidenza, dopo l’approvazione del programma triennale del fabbisogno del personale 2019/2021 e del piano delle stabilizzazioni, esprimendo profonda soddisfazione per l'avvio del processo di stabilizzazione, annunciava che l’iter “si concluderà certamente entro il 2019, se possibile anche entro il 30 giugno”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento