rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca Grotte

Premio "Racalmare-Sciascia", vince Simona Lo Iacono

La serata conclusiva della manifestazione ha visto trionfare "Il Morso". Seconda arrivata Silvana La Spina, terzo posto per Orazio Labbate

E' Simona Lo Iacono, con la sua opera "Il Morso" la vincitrice del premio Racalmare-Sciascia 2017. La narratrice e magistrato siracusana è stata premiata in conclusione dell'ultima serata della manifestazione dal sindaco di Grotte, Paolino Fantauzzo, che ha visto la partecipazione di tanta gente, come consuetudine per l'evento. Secondo posto per l'altra donna tra i tre finalisti, Silvana La Spina con "L'uomo che veniva da Messina", edito da Giunti; sul gradino più basso del podio Orazio Labbate con il suo libro di novelle di sfondo siculo-americano "Stelle Osee".

Grande soddisfazione per Simona Lo Iacono che la vittoria del premio in denaro (2mila euro) e l'importante riconoscimento, può accostare il suo nome agli altri componenti del prestigioso albo dei vincitori: Andrea Camilleri, Gesualdo Bufalino, Vincenzo Consolo e tanti altri. La vittoria è arrivata grazie ai voti della giuria popolare e di quella tecnica, a margine di una serata che ha visto esibirsi sul palco anche diversi musicisti di grande livello e ha visto anche la premiazione di coloro che si sono distinti per meriti e iniziative.

Il libro vincitore di uno dei più prestigiosi premi italiani, edito da "Neri Pozza" racconta di un personaggio realmente esistito, Lucia Salvo, e della Sicilia del dei moti rinascimentali. All'inizio del romanzo la giovane Lucia viene strappata alla sua  Siracusa per andare a servizio presso una famiglia nobile a Palermo. Inizialmente viene scambiata per pazza ma la giovane diventa un'eroina nel capoluogo siciliano grazie al suo spirito libero e rivoluzionario. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Premio "Racalmare-Sciascia", vince Simona Lo Iacono

AgrigentoNotizie è in caricamento