rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca Grotte

Malmenati, minacciati con una accetta e rapinati in casa: coniugi in ospedale

Quattro i malviventi che, con il volto travisato, sono riusciti a farsi consegnare duemila euro e tutti i gioielli che la coppia custodiva nell'abitazione

Hanno minacciato la coppia di coniugi – dei sessantaquattrenni – con una accetta. Li hanno strattonati, percossi e sono riusciti a farsi consegnare i soldi e quanto c’era di valore nell’abitazione. Erano in 4 i malviventi, con il volto travisato, che hanno messo a segno – fra le 23 e le 24 della notte fra mercoledì e ieri – in contrada Mandra, a Grotte, l’inquietante rapina. La coppia di sessantaquattrenni è finita al pronto soccorso dell’ospedale “Barone Lombardo” di Canicattì. Hanno riportato delle escoriazioni e delle leggere ferite giudicate guaribili dai medici della struttura ospedaliera in tre e quattro giorni. I carabinieri della stazione di Grotte e quelli della compagnia di Canicattì, intervenuti tutti sul posto durante la notte, hanno già avviato le indagini per cercare di dare un’identità ai balordi. Rapinatori – forse romeni – che sono riusciti ad impossessarsi di 2 mila euro in contanti e di tutti i gioielli che la coppia di coniugi aveva in casa. Il bottino arraffato dai criminali non è stato quantificato nell’esatto ammontare, ma è certamente importante. Inquietante, invece, e fortemente, l’accaduto.

Picchiato e rapinato in casa, 85enne finisce in ospedale 

La coppia di sessantaquattrenni – l’uomo è un imprenditore che gestisce un deposito di carni a Canicattì – era in casa. Regolarmente, ordinariamente. All’improvviso – e non è chiaro come, visto che i carabinieri non avrebbero riscontrato segni di effrazione, - i quattro criminali hanno fatto irruzione. Hanno subito, “armati” di una accetta, iniziato a minacciare i due grottesi. A quanto pare – stando alla ricostruzione ufficiale fornita ieri dai carabinieri – l’accetta, i quattro delinquenti l’avrebbero recuperata nel giardino dell’abitazione. Praticamente prima di entrare in casa. Lo stesso imprenditore pare che l’abbia riconosciuta come l’accetta che lui utilizza per tagliare la legna. I rapinatori hanno minacciato, terrorizzando di fatto la coppia, e strattonato marito e moglie. Quando hanno ottenuto quello che cercavano – i soldi e i gioielli – hanno arraffato il malloppo e sono scappati. Fuggiti senza lasciarsi dietro le spalle nessuna traccia.

Rapinata in casa, pensionata al pronto soccorso

I carabinieri – quelli della stazione di Grotte e quelli della compagnia di Canicattì – hanno già sentito le vittime della rapina e stanno cercando, con una mirata attività investigativa, di tracciare la giusta strada da percorrere per arrivare all’identificazione se non di tutti e quattro i criminali, almeno di qualcuno dei componenti della banda. Non è chiaro se i proprietari dell’abitazione di contrada Mandra abbiano lasciato socchiusa qualche porta o finestra, tant’è che i malviventi non hanno dovuto neanche cimentarsi nell’effrazione. Ieri appariva scontato, invece, che non fosse stato inserito l’allarme posto a presidio della residenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Malmenati, minacciati con una accetta e rapinati in casa: coniugi in ospedale

AgrigentoNotizie è in caricamento