Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

L'omicidio di Grotte: quante coltellate e quale traiettoria? Disposta l'autopsia

L'esame sulla salma del tabaccaio 56enne, Roberto Chiarenza, si terrà sabato. Nella stessa giornata, l'indagato: il fratello Pietro verrà sottoposto ad interrogatorio

Nel riquadro: la vittima Roberto Chiarenza

La Procura della Repubblica di Agrigento – con il sostituto Cecilia Baravelli e il procuratore capo Luigi Patronaggio – ha disposto l’autopsia sulla salma del tabaccaio cinquantaseienne di Grotte Roberto Chiarenza. L’esame autoptico - che verrà effettuato domani - servirà per stabilire quante coltellate, e con quale traiettoria, ha sferrato il presunto responsabile dell’omicidio: il fratello Pietro di 64 anni. L’uomo, dalla serata di mercoledì, si trova in una cella del carcere “Pasquale Di Lorenzo” di Agrigento.

Omicidio a Grotte: attende che il fratello esca dall'appartamento e lo accoltella alla gola, fermato

I carabinieri della stazione di Grotte, e quelli della compagnia di Canicattì, anche ieri hanno continuato a sentire familiari, amici e conoscenti dei due fratelli. Non sarebbe ancora emerso nessun movente specifico. Verosimilmente, alla base del delitto vi sarebbero complesse dinamiche familiari che meritano – da parte di investigatori e inquirenti – ulteriori accertamenti e approfondimenti. E proprio per questo le audizioni di persone potenzialmente informate sui fatti sono andate, e continueranno ad andare, avanti.

Gli investigatori hanno provato a fare chiarezza su cosa fosse accaduto fra i due e sul perché Pietro Chiarenza si fosse armato di coltello e scagliato, ripetutamente, contro il fratello più piccolo. Pare che fra i due fratelli, i rapporti fossero in crisi da tempo e vi sarebbero stati dei rancori e dei continui dissapori. Non chiari, di fatto, i motivi di astio. Investigatori e inquirenti parlano di “complesse dinamiche familiari” che meritano, appunto, ulteriori accertamenti e approfondimenti. 

L'indagato verrà - da remoto - sottoposto all'interrogatorio del giudice nella giornata di sabato. 

"Venite, ho ammazzato mio fratello": il 64enne dopo aver accoltellato il tabaccaio ha chiamato i carabinieri
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'omicidio di Grotte: quante coltellate e quale traiettoria? Disposta l'autopsia

AgrigentoNotizie è in caricamento