rotate-mobile
Tragedia / Grotte

Morire a 12 anni per una cardiopatia, il paese è sotto choc: proclamato il lutto cittadino

Il sindaco Alfonso Provvidenza: "La morte della piccola Giada ci lascia increduli e addolorati. Dobbiamo stringerci attorno ai familiari, esempio unico di amore e di dedizione"

Grotte è sotto choc. Da ieri non riesce a darsi pace - è l'intera comunità ad essere incredula e sgomenta - per la tragedia che ha portato via una delle sue più piccole "figlie". Aveva 12 anni Giada che è venuta meno perché all'improvvisa ha avuto dei problemi alla orta. Da tempo, la famiglia - sempre attenta e scrupolosa - faceva tenere, con visite periodiche al "San Vincenzo" di Taormina, la piccola che aveva una cardiopatia congenita. Nulla lasciava presagire - visto che il quadro clinico era buono - la tragedia che si è invece consumata ieri. Il sindaco Alfonso Provvidenza ha proclamato, per domani, giorno dei funerali della bambina, il lutto cittadino. 

"Purtroppo un'altra tragedia colpisce la nostra comunità. La morte della piccola Giada ci lascia increduli e addolorati. Dobbiamo stringerci attorno ai familiari, esempio unico di amore e di dedizione. Per domani - ha evidenziato Provvidenza - sarà proclamato il lutto cittadino in segno di cordoglio, solidarietà e vicinanza di tutti noi alla famiglia di Giada".

"La morte della piccola Giada ci lascia sgomenti e straziati. Non esistono parole adeguate per potere confortare il dolore della famiglia. Un bimba solare e allegra - ha detto, invece, il presidente del consiglio comunale Aristotele Cuffaro - . Conservo un bel ricordo di lei divertita nelle belle serate estive della piazza di grottese. Mi piange il cuore, che la terra ti sia lieve". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morire a 12 anni per una cardiopatia, il paese è sotto choc: proclamato il lutto cittadino

AgrigentoNotizie è in caricamento