Martedì, 23 Luglio 2024
Cronaca Grotte

Adescano anziano medico fingendo il malore di una donna incinta e lo derubano: non si trovano i testi

Il giudice dispone nuove ricerche incaricando l'Interpol di eseguire una notifica all'estero

Adescano un anziano medico di Grotte con la scusa che una di loro era incinta e lo derubano del portafogli che conteneva quasi 400 euro. I quattro presunti componenti di una banda di ladri, accusati di avere commesso il furto in casa del professionista, finiscono a processo. Tre testimoni (la badante, il figlio e una vicina di casa della vittima) non si trovano e neppure l’anziano può testimoniare visto che, nelle lungaggini della giustizia, è morto.

Il giudice Alessandro Quattrocchi, ieri, ha disposto nuove ricerche dei testimoni e la notifica, da eseguire con l’Interpol, di uno dei tre che è stato rintracciato all’estero. Gli imputati sono Giuseppe Matina, 49 anni, Amedeo Restivo, 26 anni, Gianluca Stagno, 29 anni e Jenny Ehing, 26 anni. Gli imputati hanno nominato come difensori gli avvocati Daniele Re, Gianfranco Pilato, Ninni Giardina e Angelo Benvenuto. La vicenda risale al 13 giugno del 2011. Ehing, con una scusa, avrebbe chiesto di entrare in casa sua. ”La prego, mi aiuti. Sto male e sono incinta, ho bisogno di un medico”. In realtà si sarebbe trattato di un pretesto per fare entrare anche gli altri complici che, una volta all’interno, hanno chiesto di andare in bagno e avrebbero rubato il portafogli dell’anziano medico che conteneva 370 euro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Adescano anziano medico fingendo il malore di una donna incinta e lo derubano: non si trovano i testi
AgrigentoNotizie è in caricamento