rotate-mobile
Controlli / Grotte

Vede arrivare i carabinieri e lancia sacchetto dalla finestra: recuperata pistola e munizioni, arrestato bracciante

Sequestrata la calibro 9 e nove cartucce detenute illegalmente. L'arma verrà adesso inviata, come sempre avviene in casi di questo genere, al Ris di Messina: verrà esaminata

Vede arrivare i carabinieri, quelli della stazione di Grotte e le unità cinofile di Palermo, e dalla finestra getta via, in fretta e in furia, un sacchetto. Un involucro che conteneva una pistola calibro 9 e nove cartucce dello stesso calibro. Arma e munizioni risultate essere illegalmente detenute. I militari dell’Arma hanno arrestato, per detenzione illegale di armi e munizioni, un bracciante agricolo di 49 anni, originario di Grotte, ma residente in territorio di Racalmuto. L’uomo, su disposizione del sostituto procuratore di turno di Agrigento, è stato posto agli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida.

I militari dell’Arma, quelli della stazione di Grotte e le unità del nucleo carabinieri cinofili di Palermo, hanno proceduto, nella mattinata di martedì, ad una perquisizione nell’abitazione rurale del bracciante agricolo quarantanovenne. Non è, naturalmente, passato inosservato ai carabinieri che al loro arrivo il bracciante agricolo ha lanciato dalla finestra, con il chiaro e inequivocabile obiettivo di disfarsene, un sacchetto di plastica contenente appunto la pistola e munizioni. Sacchetto che è stato subito recuperato. Accertata la detenzione illegale, i militari dell’Arma hanno arrestato il bracciante agricolo grottese e sequestrato il contenuto dell’involucro. L’arma verrà, come da rito, inviata al Ris di Messina per essere esaminata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vede arrivare i carabinieri e lancia sacchetto dalla finestra: recuperata pistola e munizioni, arrestato bracciante

AgrigentoNotizie è in caricamento