Cronaca

"Rubarono nella casa di un'anziana", condannati a due anni di reclusione

Ad entrambi gli imputati, che agirono in concorso con una terza persona rimasta ignota, sono state concesse le attenuanti generiche

Il giudice monocratico Giuseppa Zampino, del tribunale di Agrigento, ha condannato a due anni di reclusione gli imputati Andrea Stagno, 31 anni, residente a Grotte e Dumitru Gherghisan, romeno 37enne residente da tempo a Grotte. I due erano stati accusati, in concorso con una terza persona rimasta ignota, d'aver messo a segno - era il 7 settembre del 2014 - un furto nell'abitazione di una settantenne, in via San Nicola a Grotte. Dopo aver rotto il vetro della finestra della cucina, si sono - stando all'accusa - intrufolati e si sono impossessati di diversi oggetti: un servizio da liquore in cristallo, un servizio da caffè, un servizio di piatti in porcellana, una stufa elettrica e un copriletto. Il tutto per un valore di circa 300 euro. 

Ad entrambi - che sono stati difesi dagli avvocati Daniele Re, Giuseppe Zucchetto e Agnesa Neculai - sono state concesse le attenuanti generiche. Il pm aveva chiesto la condanna a 3 anni di reclusione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Rubarono nella casa di un'anziana", condannati a due anni di reclusione

AgrigentoNotizie è in caricamento