Domenica, 14 Luglio 2024
Truffa / Grotte

Si fa dare soldi da un anziano fingendosi delegato dell'Inps: quarantenne assolto per "tenuità del fatto"

L'uomo si sarebbe fatto consegnare 100 euro facendo credere alla vittima che il denaro serviva per riscuotere degli arretrati pensionistici

Assoluzione per particolare "tenuità del fatto": il giudice monocratico Michele Dubini ha prosciolto, con questa motivazione, il quarantenne Stefano Terrana, di Grotte, accusato di avere raggirato un anziano convincendolo a consegnargli 100 euro per sbloccare delle fantomatiche pratiche di arretrati pensionistici.

Terrana, nell'estate del 2021, in particolare, si sarebbe finto un delegato dell'Inps e avrebbe contattato l'anziano, andando a casa sua e facendogli firmare dei documenti che servivano a sbloccare le pratiche pensionistiche.

Per avvalorare la sceneggiata avrebbe prima telefonato all'anziano, morto durante il processo, fingendosi un altro incaricato dell'istituto e annunciando la visita "del delegato Stefano Terrana" per la riscossione dei soldi necessari a ottenere gli arretrati.

E poi ancora si sarebbe finto l'incaricato di un avvocato sempre ai fini di riscuotere dei soldi per l'ottenimento di arretrati. Il pubblico ministero, a conclusione della requisitoria, aveva chiesto la condanna a un anno.

Il difensore, l'avvocato Giuseppe Zucchetto, al contrario ha sostenuto che si era trattato di un "fatto particolarmente lieve" anche alla luce delle "condotte riparative" e lettere di scuse che l'imputato aveva inviato alle vittime.

AgrigentoNotizie è anche su Whatsapp. Clicca qui per seguire anche il nostro canale

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si fa dare soldi da un anziano fingendosi delegato dell'Inps: quarantenne assolto per "tenuità del fatto"
AgrigentoNotizie è in caricamento