rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Cronaca Grotte

"Non si possono staccare le utenze fognarie dei morosi", Il Cga dà torto a Girgenti Acque

La società che gestisce il servizio idrico aveva impugnato l'ordinanza del sindaco che le vietava di eseguire le disconnessioni

Il Consiglio di giustizia amministrativa dà torto a Girgenti Acque che aveva disconnesse le utenze fognarie di alcuni utenti morosi. Il sindaco di Grotte Paolino Fantauzzo aveva emesso  un'ordinanza con la quale era stato fatto divieto assoluto alla società di procedere alla disattivazione dei collegamenti fognari per le utenze in stato di morosità.

L'operazione di distacco degli allacci dalla rete fognaria aveva generato una situazione di grave pericolo per la salute pubblica, tale da costringere il sindaco ad adottare un'ordinanza sindacale contingibile ed urgente a tutela della salute pubblica. Contro l'ordinanza sindacale proponeva un ricorso giurisdizionale davanti al Tar Sicilia la società Girgenti Acque.

Si costituiva in giudizio il Comune di Grotte per chiedere il rigetto del ricorso. Il Tar Sicilia di Palermo, condividendo le tesi del difensore del Comune, l'avvocato Girolamo Rubino, rigettava il ricorso proposto da Girgenti Acque; ma quest'ultima proponeva appello davanti al Consiglio di giustizia amministrativa che ha, invece, confermato la decisione del Tar.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non si possono staccare le utenze fognarie dei morosi", Il Cga dà torto a Girgenti Acque

AgrigentoNotizie è in caricamento