Emergenza Covid-19, altri due casi in provincia: chiuso ristorante e richiamati tutti i clienti

Lo chef bistellato Pino Cuttaia: "Un caso di Covid ci impone lo stop temporaneo del locale ma ci siamo attenuti scrupolosamente a tutte le precauzioni"

FOTO ARCHIVIO

"Un caso di positività asintomatica al Covid-19 induce la quarantena forzata a tutti i collaboratori de “La Madia” di Licata, dello chef bistellato Pino Cuttaia, e relativa chiusura temporanea del ristorante". A dare la notizia è l'ufficio stampa della società che gestisce il noto ristorante.

 «Nello svolgimento della mia attività - sottolinea Cuttaia - mi sono attenuto scrupolosamente alle prescrizioni anti Covid-19, adottando tutte le misure di prevenzione, per garantire la massima sicurezza ai nostri dipendenti e clienti. Con senso di responsabilità e precauzione tutti i collaboratori sono in quarantena forzata e in attesa di effettuare il tampone. Inoltre, stiamo chiamando tutti coloro che sono stati ospiti in questi ultimi giorni a La Madia invitandoli a rivolgersi tempestivamente al Dipartimento di Prevenzione, Servizio di Epidemiologia dell’Asp di Agrigento. Sarà mia premura comunicare al più presto le nuove date di riapertura del ristorante La Madia».

In realtà il positivo di cui si omettono le generalità per ragioni di privacy (il nominativo del locale viene fatto solo perchè la redazione ha ricevuto la nota stampa ufficiale) non sarebbe stato asintomatico. L'uomo è andato in ospedale con la febbre a 38 e altri sintomi: il tampone ha confermato la positività al Covid-19. Il paziente è stato dimesso ed è in isolamento nella sua abitazione. L'Asp e il Comune hanno avviato lo screening dei contatti.

Un nuovo caso di positività al cororonavirus anche a Grotte. A darne notizia è il sindaco Alfonso Provvidenza. "Purtroppo l'Asp di Agrigento - comunica su facebook - mi ha comunicato un altro caso di covid-19. Si tratta del secondo caso a Grotte. In questo momento stiamo procedendo alla mappatura dei contatti stretti della persona contagiata per la conseguente quarantena".

Il sindaco precisa: "E' importante precisare che il secondo contagio non è collegato al primo. Torno a raccomandare uso delle mascherine, distanziamento e igiene delle mani. Con rispetto delle norme e molto buon senso risolveremo tutto". Secondo quanto si apprende si tratta di un'anziana asintomatica, ricoverata per altro. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vendesi villa da sogno", casa Modugno a Lampedusa potrà essere acquistata

  • A 214 km orari sulla statale 640, raffica di multe per l'elevata velocità e per uso del cellulare

  • Coronavirus, 7 nuovi casi: 3 ad Aragona, 2 a Sciacca, 1 ad Agrigento e a Palma

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona e tamponi positivi anche a Licata

  • Emergenza Covid-19: diagnosticati 7 nuovi contagi ad Aragona che è a 16 casi: positivi anche ad Agrigento e Sciacca

  • I contagi da Covid-19 continuano ad aumentare, firmata l'ordinanza: ecco tutti i nuovi divieti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento