"Si contendono una badante", due uomini finiscono a processo

Il Pm Elenia Manno della Procura di Agrigento ha disposto la citazione diretta a giudizio

Si contendono una badante e finiscono a giudizio, con citazione diretta, davanti al giudice monocratico del tribunale di Agrigento Andrea Terranova. C. G., 56 anni, difeso dall'avvocato Fabrizio Caltagirone, è accusato di violenza privata, minaccia e lesioni personali. G. R., 35 anni, difeso dall'avvocato Gianfranco Pilato, invece, di minaccia grave. Il Pm Elenia Manno della Procura di Agrigento, secondo quanto riporta oggi il quotidiano La Sicilia, ha disposto la citazione diretta a giudizio. Il processo è fissato per il prossimo 13 gennaio. I fatti, verificatisi fra Grotte e Racalmuto, risalgono al 7 febbraio scorso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il cinquantaseienne - secondo la ricostruzione - pare avesse messo gli occhi sulla badante trentaquattrenne che però presterebbe servizio per un familiare del trentacinquenne. Fra i due uomini vi sarebbero state minacce e perfino lo speronamento di un'autovettura.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Orrore nel Messinese, strangolata e uccisa una studentessa di Favara

  • "Quanto dolore, passa un'ambulanza ogni sei minuti e tanti amici hanno il Covid-19": l'agrigentina Giusy in "trincea" a Bergamo

  • Morì nella sua abitazione, il tampone Covid-19 è risultato "positivo"

  • Caso di Covid-19 anche a Porto Empedocle: contagiato il marito del sindaco

  • Arriva la conferma: il tampone Covid-19 è positivo, contagiato secondo agente della Penitenziaria

  • Covid-19, piccolo ma costante aumento di contagi: l'Agrigentino è arrivato a 57 tamponi positivi

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento