menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giuseppe Zaffuto

Giuseppe Zaffuto

Grotte, ubriaco distrugge tavoli e sedie di un bar: arrestato 41enne

È finito in manette Giuseppe Zaffuto, accusato di violenza, minaccia, resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento.

Violenza, minaccia, resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento. È per queste ipotesi di reato che i carabinieri della stazione di Grotte hanno arrestato, ieri sera, Giuseppe Zaffuto, 41 anni. Il Pm di turno Salvatore Vella ha già disposto per lui la direttissima. A difendere Zaffuto è l'avvocato Daniele Re. 

Secondo quanto è stato ricostruito dai carabinieri della compagnia di Canicattì, "Zaffuto in evidente stato di ebrezza", giungendo in un bar di corso Garibaldi chiedeva da bere. Il proprietario però cercava di dissuaderlo, invitandolo ad uscire. "Zaffuto - ricostruiscono ancora i carabinieri - alzava la voce e pretendeva la somministrazione. Al rifiuto dell'esercente, iniziava a distruggere sedie e tavoli posti all'esterno del bar". La polizia municipale accorreva. "L'uomo - spiegano i militari dell'Arma - prima derideva i due ispettori, strappandogli dalle mani il blocco dei verbali e poi li minacciava, colpendoli, infine, con calci e pugni". 

Giunti sul posto i carabinieri, scattava l'arresto per Zaffuto - posto nelle camere di sicurezza della caserma - che dovrà appunto rispondere delle ipotesi di reato di violenza, minaccia, resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento