rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
La pandemia

Coronavirus, si cambia: il green pass per i minori non scadrà più

La commissione europea ha introdotto nuove regole sul certificato di vaccinazione Covid per i minorenni: ecco cosa cambia

Dopo il passaggio della quarta ondata Covid, caratterizzata dalla diffusione della variante altamente contagiosa Omicron, i paesi europei allentano le misure restrittive anti-contagio, Italia compresa. Cambiano le regole sul green pass, anche per i minori, con la certificazione verde senza data di scadenza. Vediamo insieme tutte le novità.

Quarantena Covid: ecco cosa cambia dal primo aprile

Green pass per i minori senza scadenza

Il green pass per i minori non durerà più solo 9 mesi, avrà durata illimitata, almeno per il momento. Questa la decisione più importante presa dalla Commissione europea in merito alle nuove regole sul certificato di vaccinazione Covid per i minori. Non cambia la scadenza per i maggiorenni, con il limite dei nove mesi confermato e con il green pass valido solo fino al 270esimo giorno successivo al completamento del ciclo di vaccinazione primario (prima e seconda dose). "Uno dei maggiori vantaggi del certificato Covid digitale Ue - afferma il commissario per la giustizia Didier Reydners - è la sua flessibilità per adattarsi alle nuove circostanze. In seguito alle discussioni con gli esperti di sanità pubblica degli stati membri, abbiamo deciso che i certificati di vaccinazione dei minori non dovrebbero scadere. Quando viaggiano, saranno in grado di continuare a utilizzare il certificato ricevuto dopo la serie primaria di vaccinazione".

Raccomandata la dose booster dai 12 anni 

Mentre si allentano le restrizioni anti Covid si moltiplicano gli appelli alla vaccinazione. "Da un mesetto, complice lo scoppio del conflitto e la scadenza dello stato d'emergenza, c'è un calo generale sulle vaccinazioni: dalle prime dosi ai bambini, alle terze dosi", ha dichiarato Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe, ricordando che "per ridurre malattia grave e decessi bisogna insistere sulle vaccinazioni". Sulla vaccinazione ai minori la Commissione europea ricorda che il richiamo, o dose booster, dai 12 anni è stato autorizzato dopo una raccomandazione dell'Agenzia europea del farmaco (Ema). L'Ue invita così gli stati membri a raccomandare la somministrazione della terza dose ai ragazzi dai 12 anni in su.

(fonte: Today)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, si cambia: il green pass per i minori non scadrà più

AgrigentoNotizie è in caricamento