menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'avvocato Ignazio Valenza

L'avvocato Ignazio Valenza

"Un fondo per pagare le parcelle dello Stato agli avvocati", la proposta da Agrigento approda in Parlamento

Il coordinatore del comitato Italia Viva, Ignazio Valenza, ha raccolto una serie di proposte da inviare alla componente della commissione Giustizia, Lucia Annibali

Su iniziativa dell’avvocato Ignazio Valenza, coordinatore del comitato Italia Viva Agrigento, che ha raccolto la disponibilità della deputata Lucia Annibali (componente di Italia Viva della Commissione Giustizia alla Camera dei Deputati) è stato predisposto da parte di alcuni colleghi del foro di Agrigento un pacchetto di proposte che si prefiggono di accelerare i procedimenti di liquidazione dei compensi dovuti agli avvocati che hanno prestano attività di patrocinio a spese dello Stato.

"In un momento di eccezionale contingenza - spiega Valenza - dovuta alle misure restrittive assunte dal Governo per contrastare il diffondersi del virus e in assenza di interventi a sostegno del reddito a favore degli avvocati, le proposte mirano a velocizzare i pagamenti di quanto già dovuto dallo Stato agli avvocati che hanno prestato la loro opera a favore dei meno abbienti".

Il pacchetto di proposte si prefigge di intervenire in via straordinaria in sede di conversione del decreto legge “Cura Italia” agendo sulle criticità del sistema e chiedendo l’istituzione di un “fondo straordinario di compensazione o di rotazione” dal quale attingere con immediatezza le risorse per pagare quanto già lo Stato deve agli avvocati.

"In tal modo, senza alcun onere ulteriore per la finanza pubblica, si raggiungerebbe - aggiunge Valenza - l’obbiettivo di sostenere i redditi delle fasce più deboli dell’avvocatura che in un momento di eccezionale difficoltà economica che stanno attraversando  le attività produttive del Paese, ed in particolare gli autonomi e i professionisti costretti a chiudere le loro attività, troverebbero adeguato ristoro dall’immissione di liquidità nel sistema".

Annibali ha dato ampia disponibilità a portare in Commissione giustizia le proposte volte ad agevolare la classe forense "totalmente pretermessa - aggiunge il professionista e politico - nelle misure adottate dal recente Decreto Legge “Cura Italia”.

Valenza esprime "soddisfazione per l’iniziativa intrapresa dai colleghi del foro ringraziando quanti tra loro si sono spesi nell’interesse della classe ed in particolare gli avvocati Gianluca Sprio e Calogero Meli che hanno fattivamente contribuito ad elaborare le proposte".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento