menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il tribunale di Agrigento, nel riquadro il coordinatore della Federmot Roberto Gambina

Il tribunale di Agrigento, nel riquadro il coordinatore della Federmot Roberto Gambina

La giustizia verso la fase 2, i magistrati onorari: "Pronti a tornare ma con garanzie"

Il coordinatore della Federmot, Roberto Gambina: "Il ministro ci metta in condizioni di lavorare in sicurezza"

Emergenza Coronavirus e “fase 2”: si inizia a pensare alla ripartenza anche nel campo della giustizia. I magistrati onorari, i cosiddetti “precari del tribunale”, sono pronti ma chiedono allo Stato tutela e considerazione. “I magistrati onorari – dicono - andranno in aula già dall'11 maggio ma senza tutele sanitarie oltre che in attesa della ormai imminente riforma”.

La Federmot chiede al ministro della Giustizia Alfonso Bonafede di dotare i magistrati onorari di mascherine, guanti, amuchina. "Chiediamo al guardasigilli di approvare urgentemente la riforma della magistratura onoraria, che ci garantisca oltre che uno stipendio dignitoso anche le tutele proprie dei lavoratori. Nell'immediato chiediamo al ministro, che ci munisca delle dotazioni necessarie per tutelarci dal contagio, in modo tale da poter gestire in tutta sicurezza un'udienza, che vede la presenza di molti operatori".

Lo affermano tutti i coordinatori dell'associazione Federmot e il coordinatore del circondario di Agrigento, Roberto Gambina, aggiunge: "Dopo due mesi di sospensione, in molte sedi giudiziarie, si riprenderà seppur gradualmente con la trattazione delle udienze e i magistrati onorari, che reggono la gran parte del contenzioso giudiziario, dovranno far ripartire la macchina della giustizia, bloccata per circa due mesi, con una grande mole di arretrato".

In questi giorni le varie componenti sindacali sono impegnate in un costante confronto per stabilire le modalità della ripresa. “Ma - aggiunge Gambina - dobbiamo riprendere la nostra attività lavorativa con la garanzia che ci siano forniti subito dal ministero gli opportuni dispositivi di sicurezza (mascherine guanti, amuchina) e che ponga definitivamente mano alla nostra annosa vicenda con una riforma dignitosa".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento