Cronaca

Cinema e giustizia, l'Associazione magistrati ripropone la rassegna

L'appuntamento è allo Spazio Temenos, nella Chiesa di San Pietro. È previsto un ciclo di incontri e di proiezioni aperti a tutta la comunità, su temi attuali che riguardano la giustizia e la società

La locandina della rassegna dell'Anm

Riprende la rassegna dell’Associazione nazionale magistrati di Agrigento. Il sindacato delle toghe, che di recente ha cambiato i suoi vertici, propone l’iniziativa “Ciak&Law”. L’appuntamento è allo Spazio Temenos, nella Chiesa di San Pietro. È previsto un ciclo di incontri e di proiezioni aperti a tutta la comunità, su temi attuali che riguardano la giustizia e la società.

Il primo appuntamento è giovedì sera alle 20, ingresso libero, con la proiezione del docufilm "Nìguri” e l’incontro con Antonio Martino, il regista indipendente calabrese autore del film uscito nel 2009 e ancora estremamente attuale. Dalla Calabria, dal piccolo Villaggio di Sant'Anna, in cui vi è uno dei più grandi centri di accoglienza d'Europa, Martino tesse la narrazione della percezione del fenomeno dell'immigrazione, del rapporto tra la gente del posto e i migranti, chiamati in dialetto "nìguri".

 “L’ iniziativa Ciak&Law – afferma il magistrato Giancarlo Caruso, presidente della sottosezione Agrigento Anm - è il tentativo di creare una discussione a partire da una nostra esperienza di magistrati, cercando, attraverso la narrazione cinematografica, di porre l’attenzione su temi che riguardano il diritto e la comunità, come quello dell’immigrazione”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinema e giustizia, l'Associazione magistrati ripropone la rassegna

AgrigentoNotizie è in caricamento