Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Condannato all'ergastolo, Putrone chiede la sostituzione a 30 anni di reclusione

Dopo la condanna, al termine del processo Akragas, il fratello del boss empedoclino Luigi ha già scontato quasi venti anni di carcere

Un uomo in cella (foto archivio)

La difesa di Giuseppe Putrone - rappresentata dall'avvocato Salvatore Collura - ha depositato alla Corte d'Assise del tribunale di Agrigento la richiesta di sostituzione della pena dell'ergastolo con la reclusione a trenta anni. Lo scrive, oggi, il quotidiano La Sicilia. L'empedoclino Giuseppe Putrone, fratello del boss Luigi, è stato condannato al termine del processo Akragas all'ergastolo. Al momento, ha già scontato quasi 20 anni di carcere.

La difesa sembra puntare su quella che sarebbe stata una "svista procedurale". Nel 2000, Putrone aveva fatto istanza di giudizio abbreviato. Istanza che però, allora, venne rigettata.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Condannato all'ergastolo, Putrone chiede la sostituzione a 30 anni di reclusione

AgrigentoNotizie è in caricamento