menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I giudici Livatino, Falcone e Borsellino insieme su un francobollo

I volti dei magistrati italiani più attivi e significativi della storia italiana, assassinati negli anni Novanta. Per l'occasione, verrà messo in vendita anche un bollettino illustrativo, con un articolo a firma di Alfonso D'Alfonso, direttore della Dia

I giudici Livatino, Falcone e Borsellino insieme su un francobollo. Rosario Livatino, Giovanni Falcone e Paolo Borsellino ritratti insieme per celebrare la Dia, Direzione Investigativa Antimafia. Il prossimo venerdì 21 settembre, infatti, le Poste Italiane emetteranno una serie di francobolli speciali: sul rettangolo da 0,60 centesimi compariranno infatti i volti dei magistrati italiani più attivi e significativi della storia italiana, assassinati dalla criminalità organizzata negli anni Novanta. Inoltre, per l'occasione, verrà messo in vendita anche un bollettino illustrativo, con un articolo a firma di Alfonso D'Alfonso, direttore della Dia.
 
Il francobollo - autoadesivo - recherà anche il logo della Dia, l'organismo istituito nell'ambito del Dipartimento della Pubblica Sicurezza con la legge n.410 del 30-12-1991.
 
Proprio in quel periodo caddero adempiendo al loro dovere questi tre uomini. Il primo a morire in un agguato di mafia fu un giovane magistrato, Rosario Livatino che passò come il giudice ragazzino appunto - era il 21 settembre del 1990 e il francobollo uscirà in coincidenza con il 22 esimo anniversario del suo assassinio.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento