rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca

Il Cga conferma l'interdittiva del prefetto, a Girgenti Acque restano i commissari

Era stato presentato appello cautelare da parte alcuni soci dell'impresa e il consiglio di giustizia amministrativa ha ribadito la necessità delle iniziative assunte da Dario Caputo

"Prosegue la gestione commissariale del servizio idrico integrato nell’esclusivo e primario interesse delle comunità da servire". E' con queste parole che il prefetto di Agrigento, Dario Caputo, ha annunciato quanto deciso dal consiglio di giustizia amministrativa sull’appello cautelare di alcuni soci di Girgenti Acque. 

Interdittiva antimafia alla Girgenti Acque, i Campione ricorrono al Cga

I Cga ha preso atto "della rilevanza dell’interesse pubblico sotteso alla gestione del servizio idrico integrato della provincia di Agrigento e, riconoscendo l’estrema complessità delle tematiche controverse, ha sostanzialmente ribadito - è stato reso noto dalla Prefettura di Agrigento - la necessità delle iniziative assunte dal prefetto e ha concluso per l’opportunità di una sollecita e approfondita verifica nel merito da parte del Tar Sicilia".

Il Tar, lo scorso febbraio, aveva respinto la richiesta di sospensiva avanzata dai legali dei Campione che, appunto, chiedevano non solo l'annullamento - o comunque la sospensione - dell'interdittiva, ma anche la revoca del commissariamento. Dopo il rigetto della richiesta avanzata al Tar, lo scorso 13 marzo venne avanzato ricorso in appello al Consiglio di giustizia amministrativa “per la riforma e/o annullamento” dell’ordinanza del Tar di febbraio scorso o per l’accoglimento di un’istanza cautelare ai fini “di una sollecita fissazione dell’udienza di merito relativa al giudizio di primo grado”.

Nuova rete idrida di Agrigento, i lavori potrebbero partire a breve

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Cga conferma l'interdittiva del prefetto, a Girgenti Acque restano i commissari

AgrigentoNotizie è in caricamento