Cronaca

La quarantena rende cattivi cittadini? Crollano i pagamenti delle bollette idriche

La Girgenti acque già nei giorni scorsi aveva lanciato un appello agli utenti, oggi è a rischio la tenuta del servizio

L'appello dei giorni scorsi era un po' passato sotto traccia, ma la situazione che lo ha fatto scaturire è tutt'altro che semplice da gestire.

Bollette idriche non pagate, Girgenti Acque: "Niente posizioni egoistiche"

I cittadini, vuoi per le misure disposte per arginare il Coronavirus, vuoi per una mai sopita avversione verso il gestore, hanno infatti ridotto in modo molto significativo il pagamento delle bollette idriche. Uno "stop" ai versamenti che avrebbe messo in grave difficoltà di liquidità il privato, oggi commissariato, tanto da mettere a rischio oggi anche in prospettiva il pagamento degli stipendi. Proprio a causa di questa emergenza, dicono dall'ATI, Girgenti Acque non avrebbe versato una delle quote dovute mentendo a sua volta a rischio la liquidazione degli stipendi del personale dell'Ambito.

Anche se oggi non vi sono stime formali, la riduzione degli introiti avrebbe fatto segnare in pochi giorni oltre il 50-60%, con la Girgenti Acque che ha anche attivato modalità di pagamento telefoniche al fine di raggiungere il maggior numero possibile di utenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La quarantena rende cattivi cittadini? Crollano i pagamenti delle bollette idriche

AgrigentoNotizie è in caricamento