menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ravanusa, Girgenti acque lascia all'asciutto un intero condominio

L'ufficio legale della società informa l'amministratore condominiale che è cessato il vecchio contratto e che nessuno lo ha rinnovato. Le famiglie pare non abbiano ricevuto alcun preavviso

Si preannuncia un caldo agosto di ricorsi d'urgenza al Tribunale di Agrigento per un inspiegabile comportamento degli addetti della società idrica Girgenti acque che, senza dare alcun preavviso, ha iniziato a tagliare la fornitura idrica. A farne le spese un condominio di Ravanusa, quello del Palazzo Mancino, 22 unità abitative, circa cento inquilini, tra cui molti bambini e anziani, e, dato il periodo, ospiti dal Nord al seguito.

L'amministratore del condominio telefona all'ufficio legale della società per sapere le ragioni di un simile radicale intervento. Gli rispondono che è cessato il vecchio contratto e che nessuno lo ha rinnovato. L'amministratore chiede come sia possibile e che tempi occorrono. Rispondono che si deve avviare una nuova pratica con i tempi tecnici: settimane, forse mesi.

L'amministratore minaccia querela per interruzione di un pubblico servizio, anche perché i pagamenti sono tutti in regola. Ma il gestore privato del servizio pubblico non ne vuole sapere. L'amministratore nomina per somma urgenza l'avvocato che ha già pronto un ricorso d'urgenza per il ripristino della situazione. Agosto rovente e senz'acqua per tanti cittadini a Ravanusa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento